slider img
slider img
slider img

Concerto per organo e percussioni rinascimentali a San Trovaso

Venerdì 24 settembre alle ore 21 nella chiesa di San Trovaso a Venezia il Festival Callido ospiterà l’interessante connubio tra l’organo e le percussioni storiche. Protagonisti dell’ultimo concerto dell’XI Festival organistico internazionale Gaetano Callido saranno l’organista Luca Scandali e Mauro Occhionero alle percussioni storiche. Il Festival Callido è promosso dall’Associazione Alessandro Marcello, in collaborazione con la Fondazione Archivio Vittorio Cini e Asolo Musica. L’ingresso è libero, secondo i protocolli previsti dalla legge (sarà richiesto il green pass).



Tre secoli di musica e le sonorità dell’organo Callido

Venerdì 17 settembre alle ore 21 nella chiesa di San Trovaso a Venezia il Festival Callido ospiterà l’organista ligure Fabio Macera. Il programma sarà un omaggio alla tradizione organistica italiana dal XVI al XIX secolo. Fabio Macera si è diplomato al Conservatorio di Novara e ha seguito corsi con illustri docenti quali Vogel, Stembridge, Radulescu. Svolge un’intensa attività concertistica e vanta importanti riconoscimenti per le incisioni discografiche.  Il Festival Callido è promosso dall’Associazione Alessandro Marcello, in collaborazione con la Fondazione Archivio Vittorio Cini e Asolo Musica. L’ingresso è libero, secondo i protocolli previsti dalla legge (sarà richiesto il green pass).



L’organista danese Soren Gleerup Hansen in concerto a Venezia

 Prosegue la programmazione del Festival organistico internazionale Gaetano Callido a Venezia, nella chiesa di San Trovaso. Venerdì 10 settembre, alle ore 21, l’organista danese Soren Gleerup Hansen proporrà un programma di musica rinascimentale e barocca all’organo Callido della chiesa di San Trovaso. Formatosi alla Royal Danish Academy of Music, Hansen ha all’attivo molte incisioni discografiche, in particolare rivolte alla musica danese del periodo romantico. Il Festival Callido è promosso dall’Associazione Alessandro Marcello, in collaborazione con la Fondazione Archivio Vittorio Cini e Asolo Musica. L’ingresso è libero, secondo i protocolli previsti dalla legge (sarà richiesto il green pass).

Al via il 3 settembre l’XI Festival Organistico Internazionale Gaetano Callido, ricordando Don Silvano Brusamento

Venerdì 3 settembre 2021, alle ore 21, nella chiesa veneziana di San Trovaso, prenderà il via l’XI Festival Organistico Internazionale Gaetano Callido. La rassegna, nata proprio nella parrocchia di San Trovaso per valorizzare l’organo costruito nel 1765 da Gaetano Callido, è promossa dall’Associazione Alessandro Marcello in collaborazione con la Fondazione Archivio Vittorio Cini e Asolo Musica. A poche settimane dalla scomparsa di Don Silvano Brusamento, per lunghi anni parroco di San Trovaso e promotore del Festival organistico, l’edizione 2021 sarà l’occasione per apprezzare le ormai riconosciute qualità foniche dell’organo di San Trovaso e ricordarlo con quattro concerti ad ingresso libero. Il concerto inaugurale sarà venerdì 3 settembre alle ore 21 e vedrà protagonista l’organista e direttore tedesco Franz Hauk, organista del Duomo di Ingolstadt, con un programma di autori quali Haendel, Pachelbel e Frescobaldi. Il secondo appuntamento sarà venerdì 10 settembre alle ore 21, con l’organista danese Soren Gleerup Hansen. Gli ultimi 2 appuntamenti, previsti per il 17 e il 24 settembre, saranno a cura di musicisti italiani. In particolare, il 17 settembre l’organista ligure Fabio Macera proporrà un omaggio alla musica organistica italiana dal barocco all’ottocento e, il 24 settembre, con Luca Scandali e Mauro Occhionero, potremo ascoltare l’esclusivo connubio tra le percussioni rinascimentali della tradizione popolare e l’organo. Tutti i concerti proposti saranno ad ingresso libero con accesso regolato secondo le normative di legge. Sarà pertanto richiesto di esibire il green pass.






XI Festival Organistico Internazionale Gaetano Callido - ricordando Don Silvano


Cari amici, ci troviamo quest'anno a presentare la programmazione del Festival Callido con l'animo scosso da un evento che risulta sempre difficile da accettare. Il nostro Don Silvano è tornato alla Casa del Padre. Tutti coloro i quali hanno avuto occasione di conoscere Don Silvano, come parroco e come uomo, ricordano la sua grande bontà d'animo e gentilezza, che arrivava ai cuori di chi incontrava attraverso il suo sorriso, l'accoglienza e l'ascolto verso il prossimo. Don Silvano amava la musica e ne aveva ben compreso le potenzialità di elevazione spirituale, per questo ha sempre vivamente incoraggiato i concerti nella chiesa di San Trovaso, collaborando alla fondazione dell'Associazione Alessandro Marcello, di cui era vice-presidente, e all'organizzazione delle varie edizioni del Festival organistico. La chiesa di San Trovaso, con il suo famoso organo Callido, è diventata negli anni un importante centro internazionale di diffusione della musica sacra nella città di Venezia, promossa alla cittadinanza e ai visitatori ad ingresso libero.
Don Silvano ci manca già e ci mancherà ancor di più quest'anno, quando non lo vedremo (fisicamente) tra noi a salutarci prima del concerto, con il sorriso e l'umiltà che lo contraddistinguevano: "Buonasera e benvenuti, sono Don Silvano e sono il parroco di questa chiesa...". L'XI Festival Organistico Gaetano Callido sarà l'occasione per ricordarlo e sentirlo ancora vicino a noi, ad ascoltare la musica che tanto amava nella sua chiesa di San Trovaso.

                                                            Il Direttore Artistico
                                                           Nicolò Sari





 

Un omaggio a Händel per la conclusione del Festival Callido 2020

 


Il concerto conclusivo della decima edizione del Festival Callido, previsto per venerdì 25 settembre alle ore 21 nella chiesa di San Trovaso a Venezia, vedrà protagonista il Duo Riverberi, formato da Stefano Pellini (organo) e Pietro Tagliaferri (sax soprano). Il duo, che vanta una collaborazione decennale e oltre 200 concerti tra Stati Uniti, Messico e molti stati europei, proporrà un omaggio alla musica di Georg Friedrich Händel con il particolare abbinamento tra organo e sax soprano. Il duo ha realizzato cinque produzioni discografiche che hanno riscosso un ottimo successo della critica su importanti riviste specializzate.

Il Festival Callido viene organizzato dall’Associazione Alessandro Marcello in collaborazione con la Fondazione Archivio Vittorio Cini e Asolo Musica.

Tutti i concerti avranno ingresso libero fino ad esaurimento della capienza prevista, tale da garantire il distanziamento richiesto per proporre l’iniziativa in sicurezza.  

Il Festival Callido prosegue con un concerto per soprano e organo

 



Prosegue la programmazione del Festival Callido con un concerto per soprano e organo, venerdì 18 settembre alle ore 21, nella chiesa di San Trovaso a Venezia. Ospiti della serata saranno Sara Bino, soprano e Luca Poppi all’organo. Verrà proposto un interessante programma che spazia dalla musica rinascimentale a quella del periodo classico. Sara Bino si è formata tra Venezia e Basilea e vanta un’importante attività concertistica nel ruolo di solista e collaborazioni con acclamati musicisti quali S. Montanari, R. Muti, O. Dantone e A. Marcon. Luca Poppi, diplomato in organo e clavicembalo, si è specializzato nell’esecuzione del repertorio rinascimentale e barocco, svolge attività concertistica in Italia e all’estero alla quale affianca il ruolo di organista presso il Duomo di Gambarare di Mira e, dal 2016, quello di sostituto organista presso la Basilica di San Marco a Venezia.

Il Festival Callido viene organizzato dall’Associazione Alessandro Marcello in collaborazione con la Fondazione Archivio Vittorio Cini e Asolo Musica.

Tutti i concerti avranno ingresso libero fino ad esaurimento della capienza prevista, tale da garantire il distanziamento richiesto per proporre l’iniziativa in sicurezza.