slider img
slider img
slider img

Il famoso trombettista Crispian Steele-Perkins e l’RBS Europa Choir in concerto a Venezia




Ritorna sabato 13 ottobre alle ore 20.45, dopo quattro anni, nella Chiesa di San Trovaso a Venezia, il famoso trombettista Crispian Steele-Perkins. Universalmente riconosciuto come pioniere della prassi esecutiva storicamente informata, Crispian Steele-Perkins è un musicista versatile: alle collaborazioni con importanti ensemble (London Gabrielli Brass Ensemble, Royal Philharmonic Orchestra, English Baroque Soloists, Amsterdam Baroque Orchestra, The King's Consort e altre) ha affiancato l’esecuzione di diverse famose colonne sonore, tra le quali quelle per il film della serie James Bond “Solo per i tuoi occhi” e “Il Signore degli Anelli – Le due torri”. Si esibirà con l’RBS Europa Choir, diretto da David Ogden e l’organista Richard Carr eseguendo musiche di Haendel Gabrieli, Vivaldi, Carissimi. Il concerto è promosso dall’Associazione Alessandro Marcello con ingresso libero.



Festival Callido: a San Pantalon e San Giorgio Maggiore i concerti conclusivi


Volge alla conclusione l’ottava edizione del Festival organistico internazionale Gaetano Callido. L’iniziativa ha contato quest’anno 14 concerti ad ingresso libero in 6 diverse chiese veneziane con una importante partecipazione di pubblico. Venerdì 28 settembre alle ore 21 il concerto sarà nella chiesa di San Pantalon, sabato 29 settembre alle ore 17 nella Basilica di San Giorgio Maggiore a Venezia. Entrambi gli appuntamenti vedranno protagonista l’organista danese Inge Beck che proporrà un programma di autori vari, tra i quali alcuni compositori danesi del XIX secolo. Il Festival Callido è promosso dall’Associazione Alessandro Marcello in collaborazione con la comunità monastica benedettina di San Giorgio Maggiore, la Fondazione Archivio Vittorio Cini ed Asolo Musica. L’ingresso ai concerti è libero.     


Festival Callido: flauto e organo nelle chiese dei Gesuati e San Giorgio Maggiore


Venerdì 21 settembre alle ore 21 nella chiesa dei Gesuati e sabato 22 settembre alle ore 17 nella Basilica di San Giorgio Maggiore a Venezia si terranno 2 concerti per flauto e organo. Il flautista piemontese Ubaldo Rosso, che ha al suo attivo collaborazioni con la Scala di Milano, l’orchestra Rai di Torino e una importante attività didattica presso i Conservatori di Piacenza, Cuneo e Torino, si esibirà con l’organista veneziano Nicolò Sari, direttore artistico del Festival Callido e organista delle chiese di San Trovaso e dei Carmini. Il duo presenterà un programma di autori vari che spazia dall’epoca rinascimentale sino all’epoca classica. Durante i concerti verrà ricordata la figura del mecenate e collezionista Vittorio Cini. Il Festival Callido, promosso dall’Associazione Alessandro Marcello in collaborazione con la Fondazione Archivio Vittorio Cini, la Comunità monastica benedettina di San Giorgio Maggiore e Asolo Musica viene proposto ad ingresso libero.


Festival Callido: nella chiesa di San Polo, concerto con uno degli organi più antichi di Venezia


Torna a suonare in concerto uno degli organi più antichi e interessanti di Venezia: è il Callido a due tastiere del 1736 della chiesa di San Polo. Lo strumento, una delle prime opere del celebre organaro veneto è stato interessato da un intervento di restauro radicale ultimato nel 2012. Venerdì 14 settembre alle ore 21 sarà l’organista spagnolo Arturo Barba Sevillano a mettere in risalto le qualità timbriche di questo straordinario strumento, con un programma di autori vari e di varie epoche. Arturo Barba Sevillano è docente d’organo presso il Conservatorio di Valencia, ha al suo attivo numerose incisioni discografiche e vanta una importante attività concertistica in ambito internazionale. Sabato 15 settembre alle ore 17 il concerto sarà invece al prezioso organo Nacchini della Basilica di San Giorgio Maggiore, nell’ambito dei Concerti del Vespro, organizzati in collaborazione con la Comunità Monastica Benedettina.
Il Festival Callido è promosso dall’Associazione Alessandro Marcello in collaborazione con la Fondazione Archivio Vittorio Cini e Asolo Musica. L’ingresso ai concerti è libero.


Festival Callido: doppio appuntamento ai Carmini e San Giorgio Maggiore


Doppio appuntamento per il Festival organistico Gaetano Callido: venerdì 7 settembre alle ore 21 nella chiesa dei Carmini e sabato 8 settembre alle ore 17 nella Basilica di San Giorgio Maggiore. Protagonisti saranno due giovanissimi musicisti piemontesi: il flautista Enea Luzzani, classe 1993 e l’organista Tommaso Mazzoletti, classe 1991. Entrambi i musicisti vantano già una importante attività concertistica e didattica e proporranno due differenti programmi che valorizzeranno le sonorità dell’organo Mascioni della chiesa dei Carmini e del Nacchini della Basilica di San Giorgio Maggiore. Nel mese di settembre infatti, si innesta nella programmazione del Festival, il secondo ciclo di “Concerti del Vespro”, realizzati in collaborazione con la comunità monastica benedettina. Per tutti i concerti l’ingresso è libero.


Il Festival Callido nella chiesa dei Carmini a Venezia


Venerdì 24 agosto alle ore 21 il Festival Callido proporrà un concerto d’organo nella chiesa dei Carmini a Venezia. Sarà ospite l’organista tedesco Franz Günthner, il quale proporrà un programma orientato alla valorizzazione delle particolari sonorità dell’organo Mascioni del 1946, l’unico strumento nella città di Venezia in cui sia possibile ascoltare il repertorio organistico dell’epoca romantica e moderna. Il concerto inizierà con un omaggio a Johann Sebastian Bach, del quale verrà eseguita la monumentale Toccata e Fuga in fa maggiore, per poi spaziare su altri autori europei dell’800’ e del 900’. Il Festival Callido è promosso dall’Associazione Alessandro Marcello in collaborazione con Asolo Musica e la Fondazione Archivio Vittorio Cini. L’ingresso è libero.


Musica iberica al Festival Callido

Prosegue la programmazione del Festival Callido: venerdì 10 agosto alle ore 21 nella chiesa di San Trovaso a Venezia il concerto sarà dedicato alla musica iberica composta tra il XVI e il XVIII secolo. All’organo si esibirà Ana Aguado, giovane organista di Palencia che ha perfezionato i propri studi ad Amsterdam e a Tolosa. Ana Aguado è molto attiva come concertista in ambito internazionale ed è docente di organo presso il Conservatorio di Malaga. Il festival è promosso dall’Associazione Alessandro Marcello in collaborazione con Asolo Musica e la Fondazione Archivio Vittorio Cini. L’ingresso è libero.