slider img
slider img
slider img

L’organista della Cattedrale di Lucca in concerto a San Trovaso con musiche inedite


Domenica 16 dicembre alle ore 16, presso la chiesa di San Trovaso a Venezia, l’organista della Cattedrale di Lucca, Giulia Biagetti, proporrà al pubblico un interessante programma che alternerà celebri compositori barocchi d’oltralpe, come Johann Sebastian Bach e Johann Pachelbel, ad autori toscani dal XVII al XIX secolo. Larga parte del programma sarà dedicata a musiche inedite provenienti da manoscritti settecenteschi conservati a Camaiore.  La rassegna, promossa dall’Associazione Alessandro Marcello in collaborazione con la Fondazione Archivio Vittorio Cini ed Asolo Musica ha come scopo quello di valorizzare il prezioso organo costruito da Gaetano Callido nel 1765 e conservato nella chiesa di San Trovaso. L’ingresso a tutti i concerti è libero.


Ensemble vocale ed organo per il secondo concerto di Avvento in Musica


 Domenica 9 dicembre alle ore 16, presso la chiesa di San Trovaso a Venezia si terrà il secondo concerto di “Avvento in Musica 2018”. La rassegna, promossa dall’Associazione Alessandro Marcello in collaborazione con la Fondazione Archivio Vittorio Cini ed Asolo Musica vedrà protagonista musicisti di varia provenienza ma soprattutto il prezioso organo di Gaetano Callido della chiesa di San Trovaso. Domenica 9 dicembre sarà la volta dell’Ensemble vocale friulana “Giorgio Mainerio”, che si è specializzata nell’esecuzione della musica vocale rinascimentale sacra e profana. All’organo il maestro Giovannimaria Perrucci, perfezionatosi a Lyon e Toulouse e con una importante attività concertistica in Europa e Giappone eseguirà alcuni brani di Bach, Scarlatti e Stanley. L’ingresso a tutti i concerti è libero.


Avvento in Musica 2018: quattro concerti ad ingresso libero


L’Associazione Alessandro Marcello, in collaborazione con la Fondazione Archivio Vittorio Cini e Asolo Musica promuove “Avvento in Musica 2018”. Quattro concerti di musica sacra ad ingresso libero durante le domeniche di Avvento saranno offerti alla cittadinanza nella splendida chiesa di San Trovaso. Protagonista in tutti i concerti sarà il prezioso organo costruito da Gaetano Callido nel 1765. Esso verrà valorizzato da musicisti di varia provenienza che si esibiranno da solisti oppure con altri strumenti e voci. Il primo concerto, previsto per domenica 2 dicembre alle ore 16 vedrà impegnata l’organista spagnola Esther Ciudad e il gregorianista Ismael Villanueva. A seguire, il 9 dicembre, sarà la volta dell’Ensemble vocale friulana “Giorgio Mainerio” e dell’organista Giovannimaria Perrucci, il 16 dicembre l’organista della Cattedrale di Lucca, Giulia Biagetti, si produrrà in un recital solistico durante il quale verranno eseguiti brani inediti di autori toscani del 18° secolo. L’ultimo concerto sarà dedicato al curioso connubio tra l’organo e il clarinetto, con Maurizio Maffezzoli e Raffaele Bertolini. Tutti i concerti in programma avranno inizio alle ore 16 con ingresso libero.


Il famoso trombettista Crispian Steele-Perkins e l’RBS Europa Choir in concerto a Venezia




Ritorna sabato 13 ottobre alle ore 20.45, dopo quattro anni, nella Chiesa di San Trovaso a Venezia, il famoso trombettista Crispian Steele-Perkins. Universalmente riconosciuto come pioniere della prassi esecutiva storicamente informata, Crispian Steele-Perkins è un musicista versatile: alle collaborazioni con importanti ensemble (London Gabrielli Brass Ensemble, Royal Philharmonic Orchestra, English Baroque Soloists, Amsterdam Baroque Orchestra, The King's Consort e altre) ha affiancato l’esecuzione di diverse famose colonne sonore, tra le quali quelle per il film della serie James Bond “Solo per i tuoi occhi” e “Il Signore degli Anelli – Le due torri”. Si esibirà con l’RBS Europa Choir, diretto da David Ogden e l’organista Richard Carr eseguendo musiche di Haendel Gabrieli, Vivaldi, Carissimi. Il concerto è promosso dall’Associazione Alessandro Marcello con ingresso libero.



Festival Callido: a San Pantalon e San Giorgio Maggiore i concerti conclusivi


Volge alla conclusione l’ottava edizione del Festival organistico internazionale Gaetano Callido. L’iniziativa ha contato quest’anno 14 concerti ad ingresso libero in 6 diverse chiese veneziane con una importante partecipazione di pubblico. Venerdì 28 settembre alle ore 21 il concerto sarà nella chiesa di San Pantalon, sabato 29 settembre alle ore 17 nella Basilica di San Giorgio Maggiore a Venezia. Entrambi gli appuntamenti vedranno protagonista l’organista danese Inge Beck che proporrà un programma di autori vari, tra i quali alcuni compositori danesi del XIX secolo. Il Festival Callido è promosso dall’Associazione Alessandro Marcello in collaborazione con la comunità monastica benedettina di San Giorgio Maggiore, la Fondazione Archivio Vittorio Cini ed Asolo Musica. L’ingresso ai concerti è libero.     


Festival Callido: flauto e organo nelle chiese dei Gesuati e San Giorgio Maggiore


Venerdì 21 settembre alle ore 21 nella chiesa dei Gesuati e sabato 22 settembre alle ore 17 nella Basilica di San Giorgio Maggiore a Venezia si terranno 2 concerti per flauto e organo. Il flautista piemontese Ubaldo Rosso, che ha al suo attivo collaborazioni con la Scala di Milano, l’orchestra Rai di Torino e una importante attività didattica presso i Conservatori di Piacenza, Cuneo e Torino, si esibirà con l’organista veneziano Nicolò Sari, direttore artistico del Festival Callido e organista delle chiese di San Trovaso e dei Carmini. Il duo presenterà un programma di autori vari che spazia dall’epoca rinascimentale sino all’epoca classica. Durante i concerti verrà ricordata la figura del mecenate e collezionista Vittorio Cini. Il Festival Callido, promosso dall’Associazione Alessandro Marcello in collaborazione con la Fondazione Archivio Vittorio Cini, la Comunità monastica benedettina di San Giorgio Maggiore e Asolo Musica viene proposto ad ingresso libero.


Festival Callido: nella chiesa di San Polo, concerto con uno degli organi più antichi di Venezia


Torna a suonare in concerto uno degli organi più antichi e interessanti di Venezia: è il Callido a due tastiere del 1736 della chiesa di San Polo. Lo strumento, una delle prime opere del celebre organaro veneto è stato interessato da un intervento di restauro radicale ultimato nel 2012. Venerdì 14 settembre alle ore 21 sarà l’organista spagnolo Arturo Barba Sevillano a mettere in risalto le qualità timbriche di questo straordinario strumento, con un programma di autori vari e di varie epoche. Arturo Barba Sevillano è docente d’organo presso il Conservatorio di Valencia, ha al suo attivo numerose incisioni discografiche e vanta una importante attività concertistica in ambito internazionale. Sabato 15 settembre alle ore 17 il concerto sarà invece al prezioso organo Nacchini della Basilica di San Giorgio Maggiore, nell’ambito dei Concerti del Vespro, organizzati in collaborazione con la Comunità Monastica Benedettina.
Il Festival Callido è promosso dall’Associazione Alessandro Marcello in collaborazione con la Fondazione Archivio Vittorio Cini e Asolo Musica. L’ingresso ai concerti è libero.